Ombretto stick matt

Ciao, prima di descrivere come scegliere e applicare l’ombretto stick matt ovvero l’ombretto a matita, capiamo come inserire i colori per ottimizzare lo sguardo partendo da un pò di cultura del colore. Nulla nasce dal caso, quindi per migliorare sempre la nostra conoscenza capiamo cos’è la percezione del colore.

DISCO DI NEWTON

Il DISCO DI NEWTON

Teoria della scomposizione della luce
“Preparai un prisma triangolare, fatto buio nella stanza e praticato un foro nello sportello della finestra per lasciare passare una conveniente quantità di luce solare, collocai il mio prisma ove essa entrava in modo che potesse venir rifratta sulla parete opposta. Fu per me una vera meraviglia il poter contemplare i vividi ed intensi colori così ottenuti
Ombretto stick matt
disco di Newton

Cosa serve tutto questo in campo make-up? A capire che il colore chiaro per scomposizione dei colori applicandolo va ad agire sull’ampiezza dell’occhio. Le tonalità intermedie come in questo caso il verde, per composizione fanno in modo di risaltare la rifrazione dell’iride degli occhi. Gli occhi nocciola chiaro o scuri, verde chiari o scuri avranno una rifrazione di luce luminosa, quindi la percezione dell’occhio stanco tenderà ad essere ridotta. Se poniamo su un’occhio con iride blue/azzurro, sulla palpebra fissa il colore chiaro e incorniciamo l’occhio con il colore verde, per il concetto di composizione dei colori, l’occhio tenderà a ridurre la proiezione della forma risultando piccolo e accentuerà visivamente il colore dell’iride. Come si nota giochiamo e ruotiamo sempre sullo stesso concetto, dato un colore di base possiamo creare infinite sfumature.

Torniamo all’applicazione di questo semplice make-up.

Ho applicato sulla palpebra fissa e nell’interno del contorno occhi parte inferiore, l’ ombretto in stick matt dalla tonalità pink. Perchè matt? Perchè nella gradazione della scala dei colori Newton parte dai colori la cui percezione è naturale. Se scegliamo un ombretto brillante la percezione del trucco sarà più accesa ma questo non vuol dire più luminosa. Se avessi usato un colore brillante, avrei dovuto lavorare sull’occhio con più attenzione, posizionando un correttore sull’intera palpebra, in modo da dare uno sfondo chiaro per poi rifrangere i colori.

Per coloro che lavorano nel campo del make-up e sono in vendita, la risposta alla domanda sulla luminosità dell’ombretto è? La luminosità non è brillantezza, la prima è un trucco pulito e naturale, la seconda è un trucco che risalta la rifrazione dei colori.

Ho incorniciato l’occhio con una matita verde, incorniciare l’occhio vuol dire, far passare la matita a filo tra le ciglia superiori e inferiori, così da evidenziare la matita quando l’occhio sarà aperto e non alterare il colore dell’ombretto applicato sulla palpebra mobile.

Come applicare: basta chiudere l’occhio e passare l’ombretto matt partendo dall’esterno dell’occhio verso l’interno, la linea iniziale corretta è il punto da dove inizia la palpebra fissa dall’esterno dell’occhio. Successivamente incorniciare l’occhio con la matita sempre dall’esterno verso l’interno. Finire con il mascara le ciglie e rifinire le sopracciglie con la matita.

Non servono pennelli come avete letto. Gli ombretti sono predisposti a delineare l’occhio

Posto foto degli ombretti stick che ho usato e che mi hanno soddisfatta senza creare irritazione all’occhio.
Il trucco è molto semplice! E’ un trucco persistente, i prodotti sono waterprof

Ombretto stick matt

Ombretto stick matt
Le stesse foto con intensità di luce differente. La luce, l’espressione, rende tutto scenografico!

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: