Secondi piatti

Insalata di Polpo

Insalata di Polpo

Ciao, sono stata da mamma e tra i suoi piatti l’Insalata di Polpo è la mia preferita. Quindi ho deciso di scrivere la ricetta e togliere i dubbi su: come mantenere il polpo morbido dopo cottura.

INGREDIENTI

Insalata di Polpo

1 POLPO 

2 CUCCHIAI DI OLIO EVO

2 SPICCHI DI AGLIO

1 LIMONE

PREZZEMOLO

COSA SERVE

PENTOLA ALTA  – SCODELLA – COLTELLO – 

PROCEDIMENTO

  • Pulite il polpo privandolo delle interiora all’interno della sacca del corpo
  • Portate l’acqua a bollore 
  • Aggiungete il polpo
  • Cotto il polpo fatelo freddare in acqua di cottura
  • Scolate il polpo
  • Bagnatelo di acqua fredda
  • Tagliatelo partendo dai tentacoli e dividete la parte centrale del corpo
  • Aggiungete il prezzemolo 
  • Sminuzzate l’aglio
  • Unite l’olio
  • Tagliate a metà il limone e spremetelo
  • Amalgamate gli ingredienti dell’insalata di polpo

Il polpo rimarrà morbido. 

Il pescato di giornata va cotto subito.

Acquistato congelato va cotto ancora congelato.

Il taglio variatelo secondo vostro gusto.

Ricetta di mamma.

Anche questa estate nonostante il periodo difficile siamo riuscite a stare qualche giorno insieme. So che mi leggi e ti voglio dire: Grazie Mamma perchè mi sopporti sempre! Ti voglio bene! Sei la mia forza!

IL TUO QUADERNO DI CUCINA è il racconto di ricette che ti accompagna nelle tue preparazioni. Semplice e utile, trovi i consigli ideali per una buona cucina. Clicca sul link per trovare gli store.

A presto 

Melanzane svuotate ripiene

Melanzane svuotate ripiene

Ciao a tutti, oggi cuciniamo le Melanzane svuotate ripiene. La ricetta tradizionale segue il procedimento di tagliare a barchetta la melanzana, ovvero dividerla a metà, togliere la polpa e ottenuto l’impasto riempirla. Ho voluto “sperimentare” un nuovo modo di svuotare la melanzane, e ho ricavato una tasca da riempire. Il risultato finale mi ha dato un piatto ottimo da servire sia caldo che freddo.

Ho deciso di inserirlo nei “Comfort food” della mia cucina e dirvi di aggiungerlo a “IL TUO QUADERNO DI CUCINA” , che vi ricordo trovate in libreria o contattandomi.

Seguite la ricetta

INGREDIENTI PER TRE PORTATE

6 MELANZANE VIOLA

1 UOVO

150 GR DI PROVOLA 

100 GR DI PROSCIUTTO COTTO  A FETTE

100 GR DI FORMAGGIO GRATTUGIATO

1 SPICCHIO DI AGLIO

PANGRATTATO

BASILICO

SALVIA

SALE

OLIO EVO

CONSERVA DI POMODORI se clicchi trovi la ricetta di come fare la conserva di pomodori senza metterla in bottiglia

COSA SERVE

PENTOLA – PIROFILA – SVUOTA POLPA – COLTELLO – PIATTO PIANO

PROCEDIMENTO

Procedimento preparazione tasca melanzane

Pulite le melanzane e privatele del gambo. Togliete la polpa aiutandovi con il leva polpa, abbiate cura di non rompere l’esterno della melanzana. In pentola mettete le melanzane e la polpa a lessarsi. Una volta pronte scolatele e lasciatele un paio di minuti nello scolapasta in modo che coli l’acqua in eccesso. Dividete la polpa dalle melanzane. 

Procedimento preparazione ripieno melanzane

Riducete la polpa di melanzana, basterà pigiarla con una forchetta, aggiungete la provola tagliata a cubetti, il formaggio grattugiato, il prosciutto tagliato a pezzetti. Amalgamate gli ingredienti, aggiungete un pizzico di sale, mi raccomando poco, poiché il contenuto del prosciutto e della provola è già salato. Aggiungete l’uovo che serve a legare gli ingredienti, amalgamate. Riduce a pezzetti l’aglio, il basilico e la salvia, aggiungetela al composto e unite due pugni di pangrattato. Continuate ad amalgamare finché la consistenza non sarà compatta e morbida. Guardate il video, vi aiuta tanto. 

Riempire le melanzane e mettere in forno

Riempite le melanzane del composto ottenuto.

Melanzane svuotate ripiene

Melanzane svuotate ripiene

Disponete in pirofila con un giro di olio evo. Sulle melanzane versate la conserva di pomodoro

Mettete in forno a 150 gradi per 40 minuti modalità statico.

A fine cottura lasciate riposare per due minuti e servite. Sono buone anche fredde.

 

Mi trovi in libreria o contattami
E – mail di contattto gsartecucina@icloud.com

Pipi arrustuti – Pepi arrostiti

Ciao a tutti, oggi Pipi arrustuti – Pepi arrostiti.

Nella mia zona della regione Calabria, in provincia di Vibo Valentia si chiamano così.

Seguendo la ricetta, scrivetemi confrontiamo cosa cambia nei passaggi o cosa aggiungete in più tra gli ingredienti.

INGREDIENTI PER DUE PORTATE

3 PEPERONI GRANDI ROSSI E VERDI

2 CUCCHIAI DI OLIO EVO

SALE

COSA SERVE

Padella antiaderente – Ciotola – Sacchetto di carta – Sacchetto di plastica – Piatto piano

PROCEDIMENTO

Lavate in peperoni non privateli del gambo. Metteteli in padella. Il segreto della cottura dei pipi arrustuti è quello di farli stare uno vicino all’altro, in modo che il calore si propaghi tra loro uniformemente. Arrostite a fiamma alta sul fornello grande. Fate in modo che la pelle del peperone diventi nera, abbiate cura di non bruciarli all’interno, ve ne accorgerete dal fatto che si aggrinziscono e si desquamano.

Riponete i peperoni nel sacchetto di carta, chiudetelo. Per mantenere meglio la cottura,  mettete il sacchetto di carta in quello di plastica. Lasciateli almeno per un’ora.   

Togliete i peperoni dal sacchetto e privateli della buccia arrostita

Pipi arrustuti - Pepi arrostiti

Pipi arrustuti – Pepi arrostiti

Sfilacciateli rispettando le venature del peperone. Poneteli in una ciotola e condite con olio e sale

Ecco fatto un ottimo Comfort Food, richiama i profumi, i  colori e i sapori della propria terra.

E un ottimo piatto vegetariano.

Pipi arrustuti - Pepi arrostiti

Pipi arrustuti – Pepi arrostiti

Stinco di prosciutto con zuppa di Lenticchia

Stinco di prosciutto con zuppa di Lenticchia

Ciao a tutti, Stinco di prosciutto con zuppa di lenticchia. Dove trovare lo stinco? Al supermercato, scegliete il prodotto senza glutine. Ottimo piatto da servire la notte di San Silvestro o da aggiungere nel ricettario dei vostri secondi piatti.

INGREDIENTI PER LA ZUPPA DI LENTICCHIA

LENTICCHIA 200 GR

1 CIPOLLA

3 CAROTE

1 COSTA DI SEDANO

1 SPICCHIO DI AGLIO

SALE

4 CUCCHIAI DI OLIO EVO

ACQUA 250 ML

INGREDIENTI PER LO STINCO DI PROSCIUTTO

600 GR DI STINCO DI PROSCIUTTO COTTO AL FORNO

COSA SERVE

2 PENTOLE – PIATTO PIANO LARGO – PIATTO PIANO

PROCEDIMENTO PER LA COTTURA DELLA LENTICCHIA

  • Lasciate a mollo la lenticchia per un paio di ore.
  • Lavatele e mettetele in pentola con acqua fredda. La proporzione ottimale di acqua e lenticchie va misurata così, per ogni 100 gr di lenticchia, 100 ml di acqua.
  • Aggiungete la cipolla tagliata finemente, le carote tagliate a rondelle, il sedano e l’aglio sbucciato.
  • Cuocete, attenzione durante la cottura che la lenticchia non assorba completamente l’acqua, aggiungetene se è necessario.
  • A fine cottura a fuoco spento aggiungete l’olio e infine il sale.

PROCEDIMENTO PER LA COTTURA DELLO STINCO

  • Portate ad ebollizione l’acqua aggiungete lo stinco, non toglietelo dall’involucro con cui è confezionato
  • Fate cuocere per 20 minuti. A fine cottura toglietelo dall’involucro e conditelo con il condimento che ha rilasciato.

Servite lo Stinco di prosciutto con zuppa di Lenticchia

Tortino di patate con pesto di broccoli

Ciao a tutti, novità Tortino di patate con pesto di broccoli

INGREDIENTI

La ricette si riferisce alla quantità sia di un tortino di dimensioni di diametro 10 cm, sia alla dimensione della tortiera dal diametro 24.

4 cipolle di Tropea o rosse

2 fette di provola tagliata 0,50 cm

2 etti di formaggio da grattugiare

3 cucchiai di pan grattato

300 gr di broccoli

5 cucchiai di olio di oliva

sale

COSA SERVE

Tortino diametro 10 cm – Tortiera  diametro 24 – Pentola – Padella – Tritatutto o coltello – Mixer ad immersione – Carta forno

PROCEDIMENTO

PESTO DI BROCCOLI

  • Lessate i broccoli una volta cotti salateli, scolateli e metteteli a freddare.
  • Riduceteli con il mixer ad immersione, aggiungendo 2 cucchiai di olio e 2 cucchiai di parmigiano.

PREPARAZIONE TORTINO/TORTIERA

  • Pulite la cipolla, affettatela finemente
  • in padella versate 1 cucchiaio di olio e unite la cipolla
  • Cuocete per 20 minuti, salate.
  • Sbucciate le patate, tagliatele a rondelle
  • Tritate 150 gr di provola
  • Sul fondo del tortino versate mezzo cucchiaio di olio. (create il fondo del tortino con carta forno)
  • Disponete il primo strato di patate
  • Ricoprite le patate con la cipolla
  • Appoggiate una fetta di provola,
  • Coprite con il pesto di broccoli
  • Chiudete con le patate e ricoprite la superficie di provola tritata e formaggio da grattugiare
  • Cottura, in forno statico a 180 gradi per 20 minuti

Tortino di patate con pesto di broccoli

Tortino di patate con pesto di broccoli

  • Se avete voglia del croccante in superficie, aggiungete il pangrattato

Tortino di patate con pesto di broccoli

Sformato di Topinambur

Ciao a tutti, non avevo mai mangiato questa qualità di tubero e non sapevo neppure come si chiamasse, Lucrezia mi ha invitato a cena e mi ha detto.” guarda cosa cucino stasera Sformato di Topinambur”

Il Topinambur è un tubero dalle infinite proprietà nutrizionali e curative, sviluppa un fiore splendido, di colore giallo a forma di margherita.

Come si preparano, vediamo la ricetta di Lucrezia

Ingredienti

1 kg di Topinambur

1 etto di provola tagliata a cubetti

10 ciuffi di prezzemolo

1 aglio

pangrattato

3 cucchiai di olio di oliva

sale

1 limone

COSA SERVE

Teglia – Pentola

PROCEDIMENTO

Pulite i Topinambur togliendo la buccia, fatelo delicatamente, basterà strofinare facendo pressione e aiutandovi con il coltello, lavateli. Riempite una ciotola con acqua, spremete un limone, immergete i Topinambur, questo procedimento servirà a non farli annerire.

Versate dell’acqua in pentola mettete i topinambur e fateli lessare, la cottura avrà un tempo medio di 20 minuti. Scolateli e tagliateli a rondelle. Non buttate l’acqua ha un ricco contenuto  di sali minerali e potete usarla per creare un risotto al topinambur, mantecandolo con l’acqua stessa. Posizionate in teglia il topinambur, salate. Preparate il trito di aglio e prezzemolo, e versatelo sopra, aggiungete la provola e il pangrattato.

Mettete in forno a 180 gradi per 30 minuti.

Sformato di Topinambur

Sformato di Topinambur

Il topinambur è un tubero che contiene magnesio, potassio, ferro, vitamina A, C, E. che ci aiutano a fortificare le nostre difese immunitarie. Ha un basso indice glicemico.

E’ un’ alimento che non deve mancare sulla nostra tavola.

Sformato di Topinambur

Sformato di Topinambur

Fagioli neri con Scarola

Ciao a tutti,

dalla America del sud gli squisiti Fagioli neri. Vi propongo alcune alternative per poterli gustare al meglio.

Vediamo come si fanno:

FAGIOLI NERI CON SCAROLA

 

INGREDIENTI per 2 persone

300 gr di fagioli neri

1 spicchio di aglio

prezzemolo

100 gr di pomodori pachino

4 cucchiai di olio d’oliva

sale

mezzo peperoncino

PER LA SCAROLA

1 kg di scarola

1 spicchio di aglio

2 cucchiai di olio d’oliva

mezzo peperoncino

sale

 

COSA SERVE: 2 Pentole – Padella

 

PROCEDIMENTO

La sera prima mettete i fagioli a bagno, se vi dimenticate potete farlo anche il giorno stesso, basta che stiano almeno 3 ore a bagno!

Lavate i fagioli e metteteli in una pentola con acqua, aggiungete l’aglio, il prezzemolo, i pomodorini e il peperoncino. Fate cuocere per almeno 1 ora, in cottura assaggiate la consistenza, quando sarà morbida la buccia dei fagioli saranno pronti, quindi regolate di sale e unite l’olio a fuoco spento.

Preparate la scarola, dopo averla pulita, tagliatela e mettetela in pentola con acqua, fatela cuocere. Tempo di cottura da 30 a 45 minuti, aggiungete il sale a fine cottura scolatela e fatela raffreddare.

In una padella versate l’olio, unite l’aglio e il peperoncino sminuzzato, quindi fate rosolare, aggiungete la scarola e fate cuocere per 15 minuti.

La foto fà notare la consistenza dei fagioli a fine cottura e il colore della scarola una volta soffritta. La mia mamma da brava calabra chiama la verdura così fatta “STRANGHIATA” è lei che mi ha insegnato a cucinarla così saporita!

 

Fagioli neri con Scarola

Fagioli neri con Scarola

Piccola informazione nutrizionale sui fagioli neri

Sono ricchi di magnesio, calcio, ferro, vitamina B, sali minerali, hanno gli antiossidanti e aiutano a ridurre il colesterolo e la presenza degli zuccheri nel sangue così da prevenire il diabete.

Introduciamoli nella nostra alimentazione,. Un consiglio se i bimbi fanno storie a non volerli, riducete i fagioli in crema con un mixer ad immersione e aggiungete un goccino d’olio, diverranno o un’ottimo condimento per le pappine o da contorno al secondo. Vi lascio il link di un piatto da fare a grandi e piccini, protagonista è il petto di pollo PESCIOLINI DI PETTO DI POLLO CON CONTORNO DI POMODORINI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: