La visione di Gratteri: ho una figura per la sanità in Calabria

La visione di Gratteri: ho una figura per la sanità in Calabria Io penso che andrebbe bene un calabrese emigrato, non uno che vive ora in Calabria.

Uno che è emigrato per fame, per bisogno e ha fatto concorsi al nord perchè al sud non si è voluto piegare a concorsi controllati dalla massoneria deviata o dalla ndrangheta.

Penso ad un prototipo di questi penso a un professore universitario che lavora al nord e che è figlio di contadini o di operai o di falegnami calabresi.