Pasta all’uovo

Le ricette della Pasta all’uovo. Impara i segreti realizza un impasto elastico e omogeneo. Trovi i segreti anche nel “Il tuo quaderno di cucina”

 

Paglia e fieno al sapore di zucca

Paglia e fieno al sapore di zucca

E’ arrivata la primavera, mettiamo in tavola i colori con una ricetta gustosa, Paglia e fieno al sapore di zucca, aggiungiamo un ingrediente in più l’arista di maiale.

INGREDIENTI

250 GR PASTA ALL’UOVO PAGLIA E FIENO

400 GR DI ZUCCA

200 GR DI ARISTA DI MAIALE TAGLIATA A CUBETTI

1 SPICCHIO DI AGLIO

2 CUCCHIAI DI OLIO EVO

PREZZEMOLO

2 BICCHIERI DI ACQUA NATURALE

SALE

50 GR DI PARMIGIANO GRATTUGIATO

COSA SERVE

PADELLA – PENTOLA – PIATTO FONDO

PROCEDIMENTO

Pulite la zucca privandola dei semi e della buccia, vi lascio il link  del video COME PULIRE LA ZUCCA . Tagliatela a cubetti. Versate in padella l’olio, l’ aglio, il prezzemolo sminuzzato e i cubetti di arista. Fate soffriggere, aggiungete la zucca, continuate la cottura versando l’ acqua, in modo che il soffritto non si asciughi. A fine cottura salate. Cuocete la pasta e unitela al soffritto.  Servite spolverando il piatto con il Parmigiano.

Paglia e fieno al sapore di zucca
Paglia e fieno al sapore di zucca
RAVIOLI

RAVIOLI

E’ certo che di ricette per preparare i RAVIOLI ce ne siano tante, vi propongo la mia con alcune varianti

Preparate la pasta all’uovo il procedimento lo trovate cliccando il link, la variante nell’impasto sta nella farina che utilizzo, rigorosamente farina 00 detta tenera.

 

INGREDIENTI per il ripieno

spinaci

ricotta

sale

 

Cosa ci serve

mattarello – rotella liscia – coltello liscio – forchetta

 

Procedimento

Sbollentate gli spinaci scolateli e salateli, fateli raffreddare. Nel frattempo tagliate la pasta a strisce, contate le strisce e dividete per due, una serve per poggiare il ripieno, l’altra serve per chiudere. Su ogni striscia appoggiate in maniera distanziata un pò di spinaci e sopra la ricotta salata. Bagnate un pò i bordi della pasta, chiudete con un altra striscia di pasta e pressate leggermente ai lati, prendete una rotella liscia o un coltello a lama liscia e tagliate tra un raviolo e l’altro, a questo punto chiudete bene facendo pressione sui bordi dei ravioli, completate ricamando il bordo dei ravioli con la punta della forchetta.

Ecco fatto i

RAVIOLI

Vi faccio vedere le immagini della prima volta che ho fatto i ravioli, tutti a mano, mi sono divertita tanto, certo non sono venuti tutti della stessa grandezza ma chi se ne frega mica siamo dei matematici calcolatori, l’importante è il risultato finale e quello non è mancato!

Fatemi sapere anche voi come ve la siete cavata, vi aggiungo il link della ricetta RAVIOLI AI FORMAGGI

Ravioli ai formaggi

Ravioli ai formaggi di gsartecucina

Ciao a tutti, era un pò di tempo che non facevo la pasta fresca, di solito utilizzo la ricetta che mi ha insegnato mamma. Ho voluto cambiare le dosi e sperimentare come la consistenza della pasta può migliorare secondo la percentuale di uova e farina, tutto questo preparando i Ravioli ai formaggi a modo di gsartecucina

Vediamo come

INGREDIENTI per 

Ravioli ai formaggi

INGREDIENTI PER L’IMPASTO DEI RAVIOLIQUANTITA’
UOVA 5SERVIRANNO 3 TUORLI E 2 UOVA INTERE
FARINA 00220 GR
SALE1 CUCCHIAINO
 
INGREDIENTI PER IL TRITO DI FORMAGGIQUANTITA’

FORMAGGIO DA GRATTUGIARE 

50 GR
PECORINO50 GR
CACIOTTA AL PEPERONCINO50 GR

 

INGREDIENTI PER IL RAGU’QUANTITA’

CIPOLLA ROSSA Dl  TROPEA

MEZZA
CAROTE2
SALSICCIA1
OLIO EVO3 CUCCHIAI
PASSATA DI POMODORO0,75 ML
 

COSA SERVE

SPIANATOIA — MATTARELLO — COLTELLO CON LAMA LISCIA O RONDELLA LISCIA — 2 PENTOLE – SCODELLA

 

PROCEDIMENTO

Prepariamo l’impasto

Versate sulla spianatoia tre quarti della farina, unite il sale e formate al centro una piccola fossetta, versate i tuorli, (ho usato uova di grandezza normale), amalgamate. Pian piano che l’impasto si lega, aggiungete le uova intere. Proseguite, lavorando la pasta finchè non avrà raggiunto una consistenza omogenea e morbida, la pasta sarà pronta quando non richiederà farina lavorandola. Formate una palla, e partendo dal centro iniziate a spianare con il mattarello. Per stendere bene la pasta è importante che il mattarello venga impugnato dai lati in modo che al centro si applichi una pressione omogenea, (in commercio trovate mattarelli che, impugnandoli lateralmente fanno scorrere il rullo). Lo spessore della pasta che dovrete ottenere è di 0,03 cm. Per ottenere la forma dei maltagliati tagliate la pasta in diagonale e in verticale.

 

Prepariamo il trito di formaggi.

tritate insieme tutti e tre i formaggi lasciatene da parte 50 gr.

Formiamo i Ravioli

Formate una striscia di pasta che si richiuda su se stessa. Disponete il trito di formaggi su metà della striscia, come fossero piccole montagnole, lasciate lo spessore di un dito fra una montagnola e l’altra, richiudete facendo pressione su tutto il perimetro della pasta, divide tagliando fra uno spessore e l’altro con un coltello liscio o una rondella.

Per chiudere meglio i ravioli, prendete la forchetta, con le punte pressate intorno al raviolo, fate attenzione a non bucare la pasta. Riponete i ravioli in un piatto senza sovrapporli.

Scegliete voi la grandezza dei ravioli, io li amo grandi  e quindi di solito li realizzo con questa dimensione: Larghezza 2,5 cm, lunghezza 3 cm.

Fare i ravioli non è difficile, il segreto è nell’impasto della pasta, più la pasta risulta asciutta, più i ravioli sono elastici alla lavorazione,  se nell’impasto si bilanciano bene i tuorli agli albumi i ravioli saranno facilmente lavorabili e in cottura non si apriranno.

PROCEDIMENTO PER IL RAGU’

Ora prepariamo il ragù. Tritate finemente la cipolla e la carota, sbriciolate la salsiccia, aggiungete l’olio, soffriggete per un palo di minuti e versate la passata di pomodoro. Cuocete per un’oretta.

Ravioli ai formaggi

Cuociamo e impiattiamo 

Una volta pronto il sugo, cuocete i ravioli, ricordate di salare, quando saliranno a galla lasciateli per un paio di minuti e scolateli con una schiumarola appoggiandoli in una scodella. Versate il sugo, amalgamate. Impiattate spolverizzando con il mix di formaggi precedentemente usato per il ripieno.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: