Salgono i contagi covid-19 – Lockdown aperto in Italia

Salgono i contagi covid-19 – Lockdown aperto in Italia

Febbraio

dopo aver guardato la Cina chiudersi e non avere isolato il nostro paese dalla minaccia del Virus il:

21 febbraio 2020 viene ricoverato all’Ospedale di Codogno il Paziente uno

Salgono i contagi in Italia

24 Febbraio 2020

Situazione in Italia, 7 deceduti su 229 casi totali

L’organizzazione mondiale della sanità posticipa la parola “Pandemia” lasciando ampio raggio di azione alla diffusione del virus ormai presente in Cina.

A Marzo il virus è in Italia predominante.

Le frontiere non vengono chiuse!L’unione europea si oppone.

4 Marzo 2020 Chiusa la scuola Italiana

11 Marzo 2020 OMS dichiara al mondo intero la Pandemia da Covid-19

11 Marzo 2020 L’Italia si ferma. Lockdown – #iorestoacasa, Dpcm firmato dal Presidente del Consiglio Conte.

L’Italia confinata dai balconi canta al mondo la sofferenza che vive, la fame aumenta, il lavoro viene tolto. Vale a dire Tanti numeri dal governo ma poca concretezza per il popolo. Gli ammortizzatori sociali non sfamano la popolazione che lavora nel privato, viene garantito lo stipendio ai dipendenti statali! Nel frattempo l’Inps ritarda il pagamento della cassa integrazione e dei bonus per i lavoratori autonomi. Il motto è “Andra tutto bene”. La bandiera italiana sventola sul pennato del Quirinale accanto alla bandiera europea.

Gli stati europei ancora non saturi della pandemia e non coscienti di ciò che sta accadendo ci guardano i due modi: infetti – coraggiosi. L’Unione Europea non è accanto agli italiani. Francia – Germania – Olanda continuano l’avversità politica verso i paesi del sud europa. Limitano le collaborazione e bloccano gli aiuti all’Italia.

L’Italia non quadra i conti.

15 Marzo 2020 Le mascherine acquistate dalle aziende italiane vengono fermate alla frontiera. L’Italia lotta e produce internamente le mascherine.

18 Marzo 2020 L’Italia non chiude le frontiere

Viene colpita brutalmente dal virus. Il governo non ha misure cautelative tali da poter far fronte la pandemia. Il virus si diffonde enormemente. I casi di morte aumentano. I dispositivi di protezione sono minimi per gli operatori sanitari e la popolazione. Gli ospedali collassano, medici e infermieri ormai vivono in ospedale. Il caos di informazioni su come difendersi prende il sopravvento! OMS non è un punto di riferimento per la pandemia. Chiudere l’italia alle frontiere vuol dire rallentare l’economia, il governo centrale continua la corsa al virus.

Salgono i contagi in Italia

18 Marzo 2020 – I Carrarmati portano via dal Cimitero di Bergamo i feretri destinati a essere cremati. Ai cittadini rimane il solo obbligo di saldare la fattura allo stato!

Il virus prende il sopravvento in Aprile.

01 Aprile 2020 – Le Scuse dell’Europa – La risposta dell’Italia

Il Presidente del consiglio Italiano

A questo proposito, nei giorni scorsi ho lanciato la proposta di un European Recovery and Reinvestment Plan.

Si tratta di un progetto coraggioso e ambizioso che richiede un supporto finanziario condiviso e, pertanto, ha bisogno di strumenti innovativi come gli European Recovery Bond: dei titoli di Stato europei che siano utili a finanziare gli sforzi straordinari che l’Europa dovrà mettere in campo per ricostruire il suo tessuto sociale ed economico.

Come ho già chiarito, questi titoli non sono in alcun modo volti a condividere il debito che ognuno dei nostri Paesi ha ereditato dal passato, e nemmeno a far sì che i cittadini di alcuni Paesi abbiano a pagare anche un solo euro per il debito futuro di altri.

Salgono i contagi in Italia

20 Aprile 2020 finalmente si registra la discesa

– 20 Casi positivi

Il mese di Maggio è caratterizzato dalla discesa del contagio.

L’Italia pian piano si riapre. La frenesia dell’uomo riprende il sopravvento pensando sia tutto passato, ma non è così.

Iniziamo ad aprire tutto. L’economia torna a girare.

Tutti felici e contenti ci buttiamo tra treni, aerei, auto, ci spostiamo tra una regione e l’altra, tra una nazione all’altra, insomma abbiamo bisogno di riposarci e andiamo in vacanza!

Poi però a Luglio qualcosa inizia a cambiare

Salgono i contagi in Italia

19 Luglio 2020 i positivi iniziano a risalire a +72

E a questo punto c’è da chiedersi.

Il governo aveva già dichiarato a Giugno un probabile aumento dei contagi:

perchè non prevenire?

Il motivo di far scoppiare in estate focolai inutili come in Sardegna, Calabria, Sicilia, Puglia e Campania, zone a rischio per una sanità non efficiente rispetto l’emergenza e rischiare l’aumento dei contagi?

Perchè non far spostare i cittadini delle regioni più colpite dal virus solo in determinate zone d’Italia così da circoscrivere il virus?

Perchè creare una diffusione cosciente?

A Settembre si parla di contagio di ritorno e anche di stretta alla libertà

14 Settembre 2020

Apertura scuole in Italia – Covid-19 arriva tra i ragazzi

Insomma il libera tutti produce

un prolungamento dello Stato di emergenza dichiarato prima fino settembre per poi ad Ottobre esser prolungato fino il 31 Gennaio 2021

7 Ottobre 2020

L’Italia inizia il percorso al suo lockdown aperto. Viene imposto con decreto l’obbligo della mascherina.

A oggi nuovamente, viene fuorviata la realtà dicendo che è tutto sotto controllo. Non lo è!

La curva crescerà, questa volta il sud Italia piangerà di più perché l’esodo estivo avrà i suoi effetti.

Non solo, l’incertezza ai nuovi dpcm dimostra l’errata manovra del governo ad aprire l’Italia in maniera sproporzionata per coprire il buco dell’economia ormai fallita.

Ci fermeremo di nuovo ad alternanza.

Vuol dire che lì dove il focolaio aumenta in previsione di possibili assembramenti il governo aumenterà le misure di prevenzione. Di conseguenza i lavoratori autonomi non avranno soldi in tasca, perchè l’arresto o il rallentamento delle attività e il pagamento delle tasse produrrà meno entrate. Ma questo governo, questa categoria sociale di lavoratori non la contempla, esistono per il sistema solo: i dipendenti statali, i pensionati, e la speculazione alle aziende per evitare i licenziamenti.

Cosa fare?

Chiedetelo agli esponenti politici che ci rappresentano, e che hanno raccontato favole a Febbraio, Marzo, Aprile e che nuovamente forviano la realtà con la frase

“Non deve allarmarci”!

Non mi allarmo se il virus non si diffonde. Ma se la curva dei contagi sale e i virologi, i medici e la task force del governo alzano le barricate negli ospedali, io cittadino non sono coglione come pensi da non capire che il virus l’avete di nuovo diffuso voi con scelte errate.

Dovete imparare a dirci la verità!

Dovreste prendere esempio e riflettere anche da culture differenti.

Il presidente degli Stati uniti D’America Trump, ha dato una lezione al mondo, pur essendo positivo, ha dimostrato che, togliersi la mascherina non è un gesto di sdegno al dispositivo di protezione, ma di usare la mascherina se si vuole, e convivere con il virus, senza far morire il popolo di fame.

In Italia salgono i contagi covid-19 – Lockdown aperto! Conseguenza che, chiudono il popolo, rallentano la diffusione del virus, poi riaprono e scatenano il virus limitando la libertà di persona.

Abbiamo: l’obbligo della mascherina, una dittatura approssimativa cinese e abbiamo fame!

Quindi cari politici va bene usare la protezione ma il virus me lo gestisco io!

Nel caso non lo sappiate e viviate nel vostro mondo dorato capita questo:

Salgono i contagi covid-19 – Lockdown aperto in Italia

A presto se vuole il virus!

gsartecucina

Ciao benvenuti in gsartecucina . Buona lettura tra ricette tradizionali e attualità. Sfoglia il menù. Porta in cucina il blog, lo troverai nel "Il tuo quaderno di cucina" Il racconto di ricette aggiornato sempre con il blog. Buona lettura.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: