Integratori e Abbronzatura

Con l’arrivo della bella stagione si sente ormai l’esigenza di esporre il corpo al sole, forse per qualche ora o magari per tutta la giornata. Ecco l’argomento da conoscere Integratori e Abbronzatura

La Pelle

Il Derma e L’Epidermide 

La pelle che riveste il nostro corpo è costituita da uno strato profondo chiamato “Derma” e da uno strato più esterno chiamato “Epidermide”, a sua volta suddiviso in altri cinque strati. L’epidermide è formato da cheratinociti e da una piccola percentuale pari al 2% di melanociti; i primi conferiscono struttura alla pelle mentre gli altri ne determinano il colore. I melanociti nascono nello strato basale ovvero lo strato dell’epidermide più profondo e si differenziano nello strato soprastante, chiamato strato spinoso, dove sono attivati dalla luce solare.

La pelle

La pelle: Derma Epidermide

Come si comporta la pelle all’esposizione solare

La pelle a seguito dell’esposizione ai raggi solari produce melanina, si colora, adattandosi a questa nuova condizione, allo stesso tempo, se il processo di esposizione ai raggi UV-A e UV-B avviene abbastanza velocemente subisce un trauma, si infiamma, perde di elasticità e idratazione.

Il colore caratteristico tra razze diverse e tra persone appartenenti alla stessa razza è determinato dalla specie e dalla quantità di melanina presente nei melanociti. Il colore della pelle è definito fototipo.

La melanina è un pigmento prodotto naturalmente dal nostro corpo a partire da un aminoacido: la tirosina.

Il percorso di sintesi richiede l’intervento di diversi enzimi che hanno bisogno di ossigeno e luce. La luce che viaggia nel campo del visibile nelle lunghezze d’onda del rosso e del porpora porta gli intermedi di sintesi alla molecola definitiva: la melanina.

Integratori e Abbronzatura

Per permettere al nostro organismo di adattarsi all’esposizione solare e pertanto evitare i traumi dovuti alle prime esposizioni, fenomeno questo molto frequente tra le persone con fototipo chiaro o che si espongono al sole in maniera non graduale, possiamo utilizzare alcuni integratori che si compongono di sostanze naturali, prime fra tutte i carotenoidi. I carotenoidi stimolano la produzione di melanina ancor prima dell’esposizione solare e a seguito dell’esposizione proteggono la pelle dai danni delle radiazioni ultra violette ovvero gli UV-A e gli UV-B. Stimolare la produzione di melanina quindi vuol dire prima di tutto predisporre la pelle al sole.

Gli Attivi degli integratori

Con l’esposizione al sole la pelle diventa disidratata e meno elastica a causa della perdita di proteine quali il collagene e l’elastina. Anche per questo processo degradativo vengono in supporto gli integratori per il sole che contengono attivi, come la Vit. A, volti a stimolare la sintesi di collagene ed elastina.

Vediamo pertanto le principali sostanze che potreste trovare tra gli ingredienti e qual è la loro funzione principale.

  • Beta- carotene: capostipite della famiglia dei carotenoidi stimola la produzione di melanina contribuendo alla colorazione della pelle. I carotenoidi non proteggono la pelle dall’esposizione ai raggi UV ma proteggono la cellula dai radicali liberi che si formano a seguito dell’esposizione solare e che sono dannosi per la cellula. Il beta-carotene è metabolizzato nell’intestino a Vit-A un’importante vitamina che contrasta il fenomeno del foto-invecchiamento. Il beta-carotene infine interferisce con i processi di fotosensibilizzazione come dermatite fototossica, orticaria, lupus eritematoso e fotosensibilizzazione da farmaci quali antibiotici e cortisonici.

 

  • Licopene: carotenoide che si trova principalmente nei pomodori. È in grado di ridurre la formazione di radicali liberi e previene il foto-invecchiamento cellulare. È maggiormente assorbito nell’intestino dopo il pasto se in associazione con i lipidi quali l’olio d’oliva.

 

  • Luteina e astaxantina: sono scavengers che neutralizzano l’attività dei radicali liberi prodotti dai raggi UV.

 

  • Picnogenolo: appartiene alla famiglia delle procianidine e si ricava dal pino marittimo. Il Picnogenolo contrasta l’attività dei radicali liberi, inibisce l’attivazione di fattori pro-infiammazione e contrasta l’attivazione di enzimi degradativi del collagene, dell’elastina e dell’acido ialuronico, proteine che determinano elasticità e compattezza cutanea.

 

  • Coenzima Q10: presente nelle membrane mitocondriali ha attività antiaging poiché combatte la formazione dei radicali liberi e mantiene integre le membrane cellulari.

 

  • Vit A: vitamina liposolubile importantissima per la pelle. È considerata un anti-aging poiché interviene nei processi di sintesi delle proteine strutturali: collagene e elastina.

 

  • Vit E: vitamina liposolubile che neutralizza l’azione dei radicali liberi e aiuta a mantenere integre le membrane cellulari.

 

  • Biotina: vitamina del gruppo B svolge un ruolo importante nella sintesi degli acidi grassi che compongono le membrane cellulari, promuovendone l’integrità delle cellule dell’epidermide, dei capelli e delle unghie. Una sua carenza porta sintomi evidenti come desquamazione cutanea.

 

  • Probiotici: ceppi diversi di lactobacilli diminuiscono la sintesi di citochine pro-infiammatorie.

Posologia degli integratori

Per poter svolgere la loro azione di adattamento cutaneo gli integratori per il sole dovrebbero essere assunti 15-20 giorni prima del vostro periodo di ferie o di esposizione al sole.

La posologia normalmente è di una capsula o compressa al giorno.

Ricordate di utilizzare sempre la crema di protezione solare, con fattore di protezione più consono al vostro fototipo, durante l’esposizione al sole.

Per i bambini, donne in gravidanza o in allattamento consultare il medico prima di prendere l’integratore.  

Dott.ssa in Farmacia Immacolata Soriano

La pelle e il sole – Protezione Leggi l’articolo