L’America lascia OMS

L’America lascia OMS

Ed è così che in questo periodo di pandemia, Trump da un giusto scossone al mondo.

L’America dà il ben servito all’Organizzazione mondiale della Sanità

Il presiedente degli Stati Uniti d’America sveglia nuovamente il mondo dando il ben servito al OMS. Ritiene responsabile l’organizzazione mondiale della sanità della pandemia e della crisi economica che ha provocato Covid-19. Accusa OMS di non aver saputo gestire l’emergenza dal principio, dando l’allarme in tempo del rischio pandemia e coprendo la Cina che nascondeva l’epidemia di un virus che avrebbe portato il mondo in pericolo di vita ed economicamente in retrocessione. 

Continua il Presidente nei suoi Tweet del 29 Maggio.

Stiamo terminando le nostre relazioni con l’Organizzazione mondiale della sanità, che agisce per volere della Cina.

La copertura cinese del virus Wuhan ha permesso alla malattia di diffondersi in tutto il mondo, provocando una pandemia globale che è costata più di 100.000 vite americane e oltre un milione di vite in tutto il mondo

La Cina ha fatto irruzione nelle nostre fabbriche, offuscato il nostro lavoro, sventrato le nostre industrie, rubato la nostra proprietà intellettuale e violato i loro impegni nell’ambito dell’Organizzazione mondiale del commercio

Per anni, il governo cinese ha condotto uno spionaggio illecito per rubare i nostri segreti industriali”. Il Presidente DonaldTrump sta smantellando la capacità della Cina di usare studenti laureati per rubare proprietà intellettuale e tecnologia dagli Stati Uniti.

Il Presidente Trump tutela la propria nazione da un’organizzazione che, come già scritto e ne consiglio la lettura,  Regolamento sanitario internazionale – Fase 2 Dpcm 26 Aprile  deve, da ordinamento interno: fare raggiungere ai popoli della terra il maggior livello di salute possibile.

Le Funzioni OMS:

  • Contribuire all’eradicazione o eliminazione di malattie
  • Assistere i governi, quando lo richiedano, nel migliorare i servizi sanitari
  • Fornire informazioni, consigli ed assistenza nell’ambito della sanità
  • Promuovere politiche per migliore nutrizione, igiene, ambiente, condizioni di lavoro
  • Proporre accordi e convenzioni internazionali in ambito sanitario
  • Definire norme internazionali su prodotti biologici, farmaceutici, destinati all’alimentazione
  • Promuovere ed indirizzare la ricerca medica
  • Realizzare e sostenere alcuni servizi amministrativi e tecnici (es: epidemiologia, statistica)
  • Informare correttamente l’opinione pubblica

I punti sopra descritti non sono stati rispettati e il presidente degli Stati Uniti d’America esce giustamente dal OMS.

Ciò che regola l’OMS è il:

Regolamento Sanitario Internazionale

Strumento giuridico internazionale che si prefigge di “garantire la massima sicurezza contro la diffusione internazionale delle malattie, con la minima interferenza possibile sul commercio e sui movimenti internazionali, attraverso il rafforzamento della sorveglianza delle malattie infettive mirante ad identificare, ridurre o eliminare le loro fonti di infezione o fonti di contaminazione, il miglioramento dell’igiene aeroportuale e la prevenzione della disseminazione di vettori.

Hong Kong costretta ad essere “Un paese due sistemi”

A peggiorare il conflitto tra Stati Uniti e Cina, è stata l’approvazione da parte dell’Assemblea nazionale del Popolo cinese, della legge sulla sicurezza nazionale a Hong Kong, . L’interferenza delle leggi cinesi al sistema di sicurezza di Hong Kong ormai autonoma, implica venire meno al principio di democrazia ,”Un paese due sistemi”.

Diverse le manifestazioni pacifiche e non dei cittadini di Hong Kong che, tra bandiere e inno americano, chiedono aiuto a Trump.

L’ America risponde chiedendo all’Onu di discutere la legge sulla sicurezza della Cina su Hong Kong. Anche le nazioni: Regno Unito, Australia e Canada si sentono minacciati dalla nuova legge sulla sicurezza.

Gli Stati Uniti avvisano Pechino di ritirare lo status speciale concesso a Hong Kong in termini di relazioni commerciali e rilascio dei visti. Ciò porterebbe Hong Kong ad impoverirsi nuovamente con l’aumento dei dazi e l’uscita degli accordi americani. La Cina risponde che riguarda la loro politica interna e l’America non ha alcun ruolo.


Io non sono cittadina Americana, ma sono contenta di vedere che il presidente Trump lotta per la sua e con la sua gente, anche quando si verificano atti di prevaricazione del potere delle forze dell’ordine sui cittadini. Anche quando le diffrenze razziali dominano l’istinto umano, sapere che il tuo governo è accanto ti rende parte di un unità di stato.

L’America combatte la lotta contro il razzismo

Il poliziotto Derek Chauvin, è stato arrestato con l’accusa di essere il responsabile della morte dell’afroamericano George Floyd a Minneapolis il 25 maggio 2020, mentre lo tratteneva con le ginocchia sul collo provocando il soffocamento. L’uomo era ammanettato. Sono coinvolti nella vicenda i tre colleghi del poliziotto anche loro sollevati dall’incarico. Da tutto ciò è scaturita l’insurrezione del popolo americano che chiede la tutela dei diritti e giustizia per George Floyd. Le sommosse sono violente lo scontro tra poliziotti  e militari sta inasprendo la situazione. Nonostante tutto la casa bianca continua a lavorare per la giustizia del caso e per rilanciare l’america ad una nuova economia.


Io vivo in Italia, i cinesi danno lavoro agli italiani. Con contratti più o meno regolari! Con prodotti molte volte neppure in regola con le direttive europee, come entrano ed escono dall’Italia è pur sempre un mistero! Ti assicuro caro lettore che il brand italiano oggi lo vendi di più nei negozi cinesi. In Fase 2A hanno riaperto i loro immensi negozi pieni di qualunque cosa tu voglia trovare. Non li hai mai visti manifestare o lamentarsi della recessione. Non li vedi al banco dei pegni e neppure a fare i poveri per strada. E ti assicuro che quando è scoppiata in italia l’epidemia loro già sapevano che avrebbero dovuto mettersi in lockdown. Per l’italiano è diverso, ostenta! L’italiano è povero! L’italiano è morto per il covid-19 perchè nessuno gli ha detto di proteggersi! Tra tasse e costo della vita l’italiano alla riapertura Fase 2A, cerca lavoro tra coloro che lo stato ha fatto entrare in Italia durante gli anni 90, ne ha favorito il commercio e l’espansione commerciale negli anni successivi, eppure erano in tanti di loro ad aprire negozi e a non stampare scontrini e i tanti controlli hanno portato alla luce la mafia cinese in Italia.

La Farnesina diverse volte si è recata in Cina, prima della pandemia, per incrementare gli accordi della “via della seta”. Il connubio Italia- Cina porta a favorire l’acquisto dei loro prodotti su quelli Italiani, eppure oggi la stessa Farnesina continua a dire “comprate italiano”, ma favorisce le aperture commerciali cinesi!

La  Cina ha nascosto il virus, poi l’ha reso noto, poi si è diffuso invadendo l’Italia e provocando la perdita di persone care che non dimenticheremo mai nel silenzio assordante del rumore dei carri armati.

Ma la domanda è, perchè tu stato italiano continui a chinare la testa ad un mercato che porta via la proprietà imprenditoriale dei soggetti e la garantisci a chi si insedia nel nostro stato favoreggiano anche l’incursione della malavita?  Perchè non cerchi di aumentare il lavoro tra gli italiani che desiderano aprire catene di negozi e favorisci l’espansione cinese? Perchè oggi un parrucchiere italiano costa 40 euro e uno cinese 20, senza controlli? Perchè un ristorante italiano per andare a mangiare costa in media 30 euro e quello cinese riesce a sopravvivere con le formule di 20 euro? 

Perchè si continua a nascondere la successione degli eventi che realmente hanno maturato la pandemia nel mondo?

gsartecucina

Ciao benvenuti in gsartecucina . Buona lettura tra ricette tradizionali e attualità. Sfoglia il menù. Porta in cucina il blog, lo troverai nel "Il tuo quaderno di cucina" Il racconto di ricette aggiornato sempre con il blog. Buona lettura.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: