Brexit Non una fine ma un nuovo inizio

Brexit “Non una fine ma un nuovo inizio”.

E’ cosi che il Primo Ministro Britannico, Boris Johnson, descrive alla nazione l’uscita dall’ Unione europea. Un’ottimo auspicio per un grande inizio.

Con la Brexit la Gran Bretagna riprende la sua identità indipendente.

Il brusio del popolo in piazza si fa sentire. Tutto è cambiato dal referenduma del 23 giugno 2016. Le bandiere sventolano, si aspetta lo scoccare della mezzanotte al numero 10 di Downing Street a Londra.

01 febbraio 2020 diventa storia.

Allo scoccare del Big Ben vengono tolte le bandiere dalle sedi del Parlamento Europeo, un momento emozionante che la storia non dimenticherà mai.

Il reciproco interesse degli stati, nel garantire una efficiente collaborazione, determina nuovi scenari politici, economici e sociali. 

Il popolo rimane sovrano alla propria nazione.

In Italia il Referendum è previsto dalla Costituzione all’articolo 75. Recita:

E` indetto referendum popolare per deliberare l’abrogazione, totale o parziale, di una legge o di un atto avente valore di legge, quando lo richiedono cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.Non è ammesso il referendum per le leggi tributarie e di bilancio, di amnistia e di indulto, di autorizzazione a ratificare trattati internazionali .

Hanno diritto di partecipare al referendum tutti i cittadini chiamati ad eleggere la Camera dei deputati.

La proposta soggetta a referendum è approvata se ha partecipato alla votazione la maggioranza degli aventi diritto, e se è raggiunta la maggioranza dei voti validamente espressi.

La legge determina le modalità di attuazione del referendum.

gsartecucina

Ciao benvenuti in gsartecucina. Sfoglia il blog e condividi i miei articoli, aspetto i tuoi commenti. Se ami leggere ti aspetto in libreria on line e store con "Il tuo quaderno di cucina"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: