Risultati Elezioni regionali 26-01-2020

Ecco cosa è accaduto andando alle urne. Risultati Elezioni regionali 26-01-2020 

Ci tengo a dire che la presa dell’Emilia Romagna del centro destra è fallita!

Questo non mi rende felice completamente! Perchè?, Beh, saremo costretti a subire altre dipartite in parlamento tra, chi grida: “Dimissioni” e chi continua a governare spalmando sardine ovunque. Ma, considerando che, ormai, il cittadino italiano ne ha fatto l’abitudine, è vera la teoria che, l’attenzione sarà limitata in rapporto alla divulgazione giornalistica.

Ebbene si! Le testate giornalistiche hanno mosso le molteplici “#” di tendenza tra salviniani e sardine.

Quello che abbiamo vissuto in questo periodo è la completa espugnazione della -coscienza politica – Ovvero ciò che è il nostro pensiero è stato manipolato dalle tendenze, dai giornali, portato tra i social e sapientemente gestito in parlamento. Se riflettete ad un certo punto quasi tutte le forze politiche erano in tendenza tranne una, il Movimento cinque stelle, quello si è confinato nelle retrovie, a tutt’oggi lo cercano tra le poltrone!

La Calabria. Che dirvi, mi vergogno per tanti motivi della vittoria avuta dal centro destra, ve ne elenco qualcuno in modo molto semplice:

  • Il passato del centro destra in calabria non ha portato espansione ma un mucchio di debiti, e tanti commissariamenti, caso più eclatante è Reggio Calabria! La ndrangheta dilaga e il Magistrato Gratteri da Catanzaro, continua la sua rivoluzione in silenzio. No no! Non è certamente lo stesso silenzio omertoso dei giornalisti che hanno sapientemente nascosta l’attività del magistrato e la partecipazione di una parte del popolo;
  • Il magistrato Gratteri ha messo mani su diversi politici, scomodando certi intrecci loschi del partito di Berlusconi – Lega- Fratelli d’italia – ma il popolo calabrese ama il feudo e per non perderlo china la testa e fa finta di “Nenti sacciu”;
  • La lega è il partito che fino ad un mese fà ha visto protagonista il suo ex fondatore chiamare i calabresi terroni. Devono lavorare nella propria terra altrimenti invadono il nord come gli extracomunitari. Ricordo, a chi l’ha votato, che Salvini promette di voler creare lavoro in modo che, la gente del sud emigrata al nord torni al sud: “Perchè ognuno deve stare nella propria regione!” Il federalismo che ha massacrato la regione Calabria è partito dalle grida in parlamento della Lega e la coalizione con Berlusconi.
  • Che dire di Berlusconi, 20 anni e passa di dominio politico per poi finire in recessione, non mi sembra dover aggiungere altro, tranne porre l’attenzione al baciamano del sindaco di Soriano al cavaliere. 
  • La candidata vincente, che con epiteto galante del cavaliere, chiarisce di non avergliela data, dovrà dimostrare il suo potere decisionale tra forze politiche di coalizione predominante. L’opposizione non mancherà a farsi sentire, sopratutto quella in termini legali!
  • Meloni? Magari incidere un disco, giusto per non dimenticare che, tutti siamo donne, mamme, lavoratrici e che in Italia il diritto ad essere indipendeni non dipende dalla politica!

Da ciò si può dedurre il legittimo motivo nel chiedere, da parte mia, di evitare di votare.

Auguro alle forze politiche di iniziare a lavorare, costruire ciò che avete distrutto quando, con la gestione della cosa pubblica vi siete intrecciati con la malavita, caso contrario i cittadini come me vi aspettano in Calabria.

Non metto numeri, griglie e percentuali, li ritengo davvero forvianti rispetto al risultato, vi lascio i nomi dei candidati vincenti.

STEFANO BONACCINI CENTRO SINISTRA VINCENTE IN EMILIA ROMAGNA

JOLE SANTELLI CENTRO DESTRA VINCENTE IN CALABRIA

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: